Cellina di Nardò

Stampa

Sinonimi:Varietà Cellina di Nardò
Olivo di Nardò, Cellina inchiastra, Leccese, Saracena, Scurranese, Cafarella, Visciola

Zona di diffusione:
province di Lecce, Taranto e Brindisi per un totale dell’ordine di 60.000 ettari.

Albero:
E’ vigoroso, con portamento assurgente e chioma folta.

Caratteristiche agronomiche:
E’ parzialmente autosterile. Risulta parzialmente resistente al freddo, alla rogna, al cicloconio e alla mosca. Le olive sono destinate esclusivamente per la produzione dell’olio.

Frutto:
Piccolo (2g), di forma ellittica, leggermente asimmetrica, la resa in olio è bassa (15-17%), anche a causa della difficoltà dell’estrazione.

Fioritura:
Contemporanea alle cv Nociara, Ogliarola salentina.

Caratteristiche Organolettiche dell'olio:
Profumo:
Fruttato intenso
Gusto:
Armonico con sensazioni evidenti di mandorla, pomodoro ed erba, con retrogusto piacevole di amaro.

Condividi questo articolo.